fbpx
LEaMON.it

Recent News

Villa Paccagnella Dal Pozzo Larcher – Pederobba

Villa Paccagnella Dal Pozzo Larcher: un gioiello architettonico in stato di abbandono

Villa Paccagnella Dal Pozzo Larcher, immersa nel verde della campagna trevigiana, sorge imponente come un’oasi di bellezza purtroppo trascurata. La sua architettura barocca settecentesca domina la vallata del Piave verso il Montello, raccontando storie di un passato glorioso.

Un parco secolare in stile inglese, risalente alla fine del 1800, circonda la villa come un prezioso scrigno. Al centro di questo paradiso verde, il corpo dominicale si erge maestoso, affiancato da edifici di servizio che ne testimoniano il passato agricolo: la barchessa, la scuderia e la serra. Un’originale torretta ottagonale, un tempo adibita a uccelliera, svetta tra gli alberi, mentre l’oratorio privato, prospiciente a Via Guizzetta, giace in stato di abbandono.

Le ferite delle due guerre mondiali sono ancora visibili sulla villa, specialmente vicino al fiume Piave, e una lapide esterna ricorda i tragici eventi della Prima Guerra Mondiale. Negli anni ’70, un intervento di restauro cercò di restituire splendore alla villa, concentrandosi sugli affreschi e sugli stucchi del salone centrale, arricchito da un elegante ballatoio.

Un cancello, accostato a un piccolo edificio con torretta neogotica, segna l’ingresso alla villa: un lungo viale conduce poi alla dimora signorile, dove l’ala sud-occidentale si distingue per la presenza di una sala passante che collega la corte-giardino al parco verso il fiume. Sulla facciata interna, questo ambiente è caratterizzato da un basso portico architravato su colonne, mentre sul lato opposto si apre una serra semicircolare. All’estremità dell’ala, un lungo corpo di servizio a due piani a forma di “L” si unisce ad angolo retto, mentre sul lato nord uno specchio di barchesse e scuderie compone un’unica struttura a forma di “U”.

Villa Paccagnella Dal Pozzo Larcher, nonostante il suo stato di abbandono, conserva un fascino irresistibile. Un gioiello architettonico che attende di essere riscoperto e valorizzato, restituendo al Veneto uno dei suoi tesori più preziosi.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *