fbpx
LEaMON.it

Recent News

agenzia comunicazione conegliano leamon marketing agenzia comunicazione conegliano leamon marketing

Sei modi per tornare pronti per il lavoro dopo l’estate

Se hai bisogno di un periodo di riposo dopo le vacanze, sappi che non sei l’unico: la nostra agenzia di comunicazione ti consiglia 6 strategie per aiutarti a superare quel terrore post-vacanza e rimetterti in carreggiata.

Alla fine ti sei preso una pausa dal lavoro e sei partito per una meritata vacanza. Giorni o settimane di relax, cibi stranieri e un comodo letto d’albergo ti fanno desiderare che non finiscano mai. Ma tornare al lavoro è inevitabile. Quel pensiero da solo ti fa rivoltare lo stomaco! Nessuno vuole pensare a e-mail, scadenze e gestione delle finanze o delle riunioni dopo una fantastica vacanza. So di no. Tuttavia, non può essere evitato, soprattutto se vuoi sopravvivere ai tuoi primi giorni senza avere un esaurimento mentale. Ecco perché abbiamo creato un elenco di suggerimenti che renderanno la tua transizione al lavoro un po’ più agevole.

1. Non tornare al lavoro subito dopo la fine delle vacanze.

Tutti hanno bisogno di un po’ di tempo per riprendere il ritmo delle cose. Se puoi, prenditi un giorno o due per rilassarti e recuperare prima di tornare in ufficio. Anche se hai bisogno di mettere in ordine la casa o fare commissioni, concediti almeno qualche ora per rilassarti.

Ordina un gelato il giorno dopo il rientro da una lunga pausa, divertiti mentre stai ancora lentamente riprendendo il ritmo. Concentrati sul dare alla tua mente il tempo di adattarsi. Se non lo fai, avrai stress oltre alla fatica da affrontare quando tornerai al lavoro.

2. Facilita il tuo ritorno al lavoro.

Sia il giorno prima di tornare al lavoro o la mattina del ritorno al lavoro, prenditi del tempo per pianificare la tua giornata. Crea una lista di cose da fare con tutto ciò che sai di dover fare e dai priorità a ciò che deve essere fatto. Se lo fai la mattina del tuo ritorno, assicurati di darti spazio per stare da solo con i tuoi pensieri.

Inizia con i vecchi compiti che non hai finito prima di andare in vacanza. Ti darà un senso di normalità. Potresti essere tentato di lanciarti direttamente in nuovi progetti, ma ti schianterai e brucerai prima di pranzo.

Concentrati sul fare ciò che sai fare e ciò che richiede il minor tempo possibile. Iniziare con piccoli compiti può aumentare la tua sicurezza. Ricorda, stai facendo un passo alla volta.

3. Porta con te un pezzetto della tua casa per le vacanze.

I souvenir sono ottimi ricordi personali che possono ricordarti che va bene prendersi una pausa e godersi la vita. Recuperare dalla fatica può essere semplice come ricordare. Nel suo libro, “The Myths of Happiness”, la professoressa di psicologia Sonja Lyubomirsky dell’UC Riverside ha scoperto che ricordare un viaggio ti dà un immenso piacere.

Può essere particolarmente utile se riesci a incorporare i sensi come l’olfatto, puoi usare diffusori con oli provenienti da diverse parti del mondo. Ciò consente a tutti i tuoi sentimenti positivi di rifluire in te. Puoi quindi trasformarlo in energia per affrontare la tua giornata.

4. Interagisci con gli altri, anche se non vuoi.

Alcuni colleghi potrebbero avvicinarti e chiederti informazioni sulla tua vacanza. Va bene parlarne. I dettagli su come non hai potuto finire la tua escursione perché ti sei reso conto a metà che in realtà non ti piacciono i lunghi viaggi nel bosco riempiranno tutti di gioia e risate.

Non devi trattenerti per paura di sembrare che ti stia vantando.

Se sei preoccupato che è quello che penseranno le persone, inizia a fare loro domande sulla loro prossima vacanza o su una vacanza precedente di cui ricordano. Sarai sorpreso di quanto le persone ami anche parlare dei loro viaggi passati. Conversazioni come queste ti aiutano a creare legami con i tuoi colleghi che ti aiuteranno a tornare al lavoro.

5. Vai al lavoro con un nuovo paio di occhi.

Hai dovuto elaborare una strategia su come avvicinare un nuovo cliente a una possibile collaborazione? Meno male che hai aspettato la fine delle vacanze! Ma scommetto che già sotto l’ombrellone il tuo cervello ha ideato cosa avresti dovuto presentare!

Forse eri frustrato da un compito prima di andare in vacanza perché non riuscivi a farlo funzionare: dopo essere stato lontano da esso per un po’, puoi guardarlo in modo diverso e offrire una nuova prospettiva. A volte hai solo bisogno di un po’ di tempo per iniziare il tuo lavoro.

6. Fai delle pause durante il giorno.

Entrare in modalità di lavoro completo senza interruzioni è una ricetta per un esaurimento: non lasciare che il senso di colpa ti costringa a credere che devi dare il 150% perché eri via. Un tempo anche i tuoi colleghi andavano in vacanza. Non si aspettano che ti rompa la schiena cercando di recuperare in un giorno!

Sii gentile con te stesso e ricorda che ti sei meritato la vacanza e il tempo necessario per riprenderti. Fai una pausa di cinque o dieci minuti ogni tre ore per rilassarti e decomprimerti. Può sembrare impossibile, ma ce la farai. Concentrati su una cosa alla volta.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *