fbpx
LEaMON.it

Recent News

gestione account instagram gestione account instagram

Le probabili cause del calo dell’engagement su Instagram

Numeri importanti quelli di Instagram, un vero e proprio colosso tra i vari social: nell’ultimo mese altri 100 milioni di nuovi profili sono stati creati arrivando a numeri veramente folli, creando tuttavia un certo malumore negli utenti che si sono visti abbattere i like in maniera considerevole. Analizziamo due possibili cause, probabilmente le principali:

Instagram sta diventando come Facebook: diminuisce l’engagement per obbligare gli utenti a utilizzare il circuito pubblicitaro per avere un boost

Questo è in parte vero. È chiaro che l’introduzione delle ads deve essere in qualche modo agevolata da una strategia premiante per chi decide di utilizzare la pubblicità di Instagram. D’altra parte, c’è da tenere presente che l’engagement della pagine è anche un punto di forza molto importante per un social network dedicato alle immagini come Instagram. È difficile pensare che abbiano fatto una scelta del genere, preferendo gli spiccioli ora ai capitali delle aziende dopo.

Instagram sta penalizzando chi fa networking.

Una delle strategie più potenti per avere un serio boost al processo di crescita della pagine consiste nel creare un network di gruppi. Su Instagram, attraverso i direct, e su Telegram. Instagram se ne sarebbe accorto ultimamente ed avrebbe deciso di adottare tutta una serie di contromisure per penalizzare questo trucchetto. È da complottisti sì, ma fino a un certo ragionevole punto.

profilo instagram professionale leamon.it marketing social media web gm10 birra fuoriclasse motta di livenza

 

Le soluzioni per risolvere in maniera facile e veloce il problema potrebbero essere:

  1. tieni solo i gruppi migliori, con l’engagement più alto;
  2. non fossilizzarti sulle stesse hashtag “facili” che usi sempre: prova a cambiarle;
  3. pubblica meno, pubblica meglio: scegli accuratamente i contenuti da condividere e diminuisci la frequenza di condivisione;
  4. scegli attentamente l’orario migliore, ovvero quando i tuoi follower sono potenzialmente online.

Rimango comunque dell’idea che sia più importante la qualità dell’engagement piuttosto della quantità: è un concetto che dico spesso anche durante i miei workshop di personal branding e online reputation ai giovani utenti, soprattutto degli istituti superiori. A volte mi guardano straniti ma vi garantisco che, illustrandogli come un social come Instagram può essere potenzialmente vincente per il loro futuro lavorativo, il concetto arriva sempre a segno!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.